5 donne su 6 ad alto rischio rifiutano i farmaci per prevenire il cancro al seno

5 donne su 6 ad alto rischio rifiutano i farmaci per prevenire il cancro al seno

Scienziati di Cancer Research UK hanno scoperto che 5 donne su sei con un rischio più alto di cancro al seno respingono i farmaci che possono prevenire la malattia, secondo una ricerca pubblicata in Annals of Oncology.
I ricercatori della Queen Mary University di Londra hanno raccolto dati provenienti da 26 studi internazionali per un totale di più di 21.000 donne di tutte le età che avevano un rischio più alto di sviluppare il cancro al seno. Alle donne di questi studi è stato offerto un corso di cinque anni di medicina preventiva per ridurre il rischio di sviluppare il cancro al seno.
Nel complesso solo una donna ogni sei (il 16,3%) di quelle con rischio più alto ha scelto di prendere i farmaci. Quelle alle quali era stata offerta la possibilità di partecipare a studi clinici sono state più propense a usare farmaci preventivi: il 25 per cento ha fatto questa scelta rispetto al 9 per cento delle donne che decidono al di fuori di una sperimentazione clinica.
Il team ha anche esaminato un gruppo separato di 18 studi che avevano cercato di capire quanta probabilità avevano le donne di completare un ciclo completo di farmaci. Gli studi hanno esaminato qualsiasi farmaco che viene usato per la prevenzione del tumore al seno, compresi il tamoxifene e il raloxifene, sia dato su uno studio clinico sia da uno specialista, quando inviate dal loro medico.
Tra gli studi che avevano monitorato l’uso delle donne di farmaci preventivi nel corso del tempo, la maggior parte ha riportato che oltre l’80 per cento delle donne ha preso i farmaci per almeno un anno. Ma questo è diminuito nel tempo.
I farmaci per bloccare gli ormoni che causano il cancro e la sorveglianza con una mammografia annuale possono essere offerti ad alcune donne con una storia familiare di malattia quando hanno un rischio da moderato ad alto di cancro al seno.
L’autore dello studio, il dottor Sam Smith, della Queen Mary University di Londra, ha dichiarato: “La nostra importante ricerca rivela che solo una piccola percentuale di donne eleggibili decidono di prendere il farmaco preventivo. E’ fondamentale scoprire perché così tante hanno scelto di non prendere i farmaci, o hanno smesso di prenderli prima di completare il corso”.

[…]

 

 


Fonte: Cancer Research UK (> English text)Traduzione di F. P..

Riferimenti: S. Smith et al. Factors affecting uptake and adherence to breast cancer chemoprevention: A systematic review and meta-analysis. Annals of Oncology, December 2015 DOI: 10.1093/annonc/mdv590

Copyright: Tutti i diritti di eventuali testi o marchi citati nell’articolo sono riservati ai rispettivi proprietari.

Liberatoria: Questo articolo non propone terapie o diete; per qualsiasi modifica della propria cura o regime alimentare si consiglia di rivolgersi a un medico o dietologo. Il contenuto non dipende da, nè impegna lo Studio Dott. Flavio Torresin. I siti terzi raggiungibili da eventuali links contenuti nell’articolo e/o dagli annunci pubblicitari sono completamente estranei a questo sito e allo Studio Dott. Flavio Torresin, il loro accesso e uso è a discrezione dell’utente.

Nota: L’articolo potrebbe riferire risultati di ricerche mediche, psicologiche, scientifiche o sportive che riflettono lo stato delle conoscenze raggiunte fino alla data della loro pubblicazione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *